Tecnologie estremamente piccole

La nanotecnologia

La nanotecnologia rappresenta una branca della scienza indirizzata allo studio di tecnologie piccolissime, inferiori a un nanometro

Le nanotecnologie rientrano nello studio e nell’applicazione di cose estremamente piccole, esse possono essere utilizzate in moltissimi campi scientifici: come la chimica, la biologia, la fisica, la scienza dei materiali e l'ingegneria.

Le nanotecnologie sono tra le tecnologie esponenziali. Scopri cosa sono:

Tecnologie esponenziali

Cosa sono le Nanotecnologie?

La U.S. National Nanotechnology Initiative fornisce la seguente definizione:
Lo studio e il controllo della materia a dimensioni comprese tra 1 e 100 nanometri, coinvolgendo scienza, ingegneria e tecnologia su scala nanometrica.
Un nanometro è un miliardesimo di metro, per contestualizzarlo e fare un paragone, un foglio di carta A4 normale ha uno spessore di circa 100.000 nanometri. Quando abbiamo iniziato a studiare alcuni oggetti su scala nanometrica ci siamo resi conto che alcuni materiali avevano delle insolite caratteristiche fisiche, chimiche e biologiche, questo ha sicuramente focalizzato ulteriormente l’attenzione su questa particolare tecnologia esponenziale che ha permesso di scoprire incredibili qualità adattive in molti diversi materiali.
La nanoscienza e la nanotecnologia partono come è evidente da un concetto molto importante: la possibilità di vedere e controllare singoli atomi e molecole. Tutto sulla Terra è fatto di atomi: il cibo che mangiamo, i vestiti che indossiamo, i palazzi e le case in cui viviamo e soprattutto il nostro corpo.
Ma qualcosa di piccolo come un atomo è ovviamente impossibile da vedere ad occhio nudo, in realtà, era impossibile da vedere anche con la tecnologia a nostra disposizione fino a qualche anno fa. I microscopi necessari per vedere le cose su scala nanometrica sono stati inventati, infatti, circa 30 anni fa, in quegli anni sono quindi nate le nanotecnologie.

Scopri le ultime notizie sulle Nanotecnologie

Vuoi scoprire le utilme notizie sulle Nanotecnologie e le loro applicazioni?
Vai alla sezione dedicata di Impactscool Magazine!

Quali sono le loro applicazioni?

I prodotti della nanotecnologia presenti oggi sul mercato sono per lo più prodotti che con il tempo sono stati migliorati nei processi produttivi grazie all’utilizzo di queste nanotecnologie, dando vita a quelli che oggi sono definiti materiali nanotecnologici (come nanotubi di carbonio, strutture nanocomposite o nanoparticelle di una particolare sostanza) e quelli che invece vengono chiamati i processi nanotecnologici (ad esempio nanopatterning o punti quantici per la diagnostica per immagini nella medicina.)
La capacità di migliorare prodotti e materiali esistenti, creando componenti più piccoli e materiali con prestazioni migliori a un costo inferiore, farà si che nei prossimi anni il numero di aziende che produrrà “nanoprodotti” crescerà molto velocemente, portando quindi nel mercato numerosi investimenti e ulteriori accelerazioni nello sviluppo di queste tecnologie.

Un’applicazione di cui si parla molto spesso e sicuramente è anche una delle più interessanti, riguarda l’utilizzo è rappresentata dai Nanobot . In moltissime ricerche ed esperimenti volti a sconfiggere il tumore, alcuni scienziati hanno testato l’utilizzo di questi robot piccolissimi programmandoli per riconoscere in maniera selettiva le cellule affette da tumore.
Questo tipo di approccio ha permesso in molteplici esperimenti di isolare le cellule malate, bloccando il flusso di sangue alle stesse, limitando così un’ulteriore diffusione del tumore nel corpo umano.

Vuoi sapere di più sulla robotica? Clicca qui!
Ti interessa avere maggiori informazioni sulle biotecnologie? Scopri di più!

La nostra Newsletter

Non perdere nemmeno una notizia e iscriviti alla nostra newsletter.
Ogni settimana news, approfondimenti e interviste!