Cos'è la singolarità? Perchè "tecnologica"?

Singolarità tecnologica

Prima di descrivere il significato di singolarità tecnologica, dovremmo capire perché si parla di singolarità, il termine, infatti è stato preso in prestito dalla fisica, dove descrive un punto dello spazio-tempo in cui la forza gravitazionale diviene infinita e quindi le normali regole teoriche non possono essere applicate perché non funzionano, un esempio di ciò è un buco nero o il Big Bang.

Con il passare del tempo, la stessa definizione di singolarità si è adattata all’accelerazione tecnologica, indicando il momento in cui una civiltà cambia così tanto e rapidamente che le sue regole e le tecnologie sono incomprensibili per le generazioni precedenti. Considerata come un punto di non ritorno nella storia dell’uomo, non è molto diversa dal nostro concetto di “epoca” che definisce lo stesso tipo di cambiamento.

Scopri le tecnologie esponenziali

Tecnologie esponenziali

Quando si verificherà la singolarità tecnologica?

Per comprendere meglio il concetto di Singolarità provate a immaginare di dover spiegare la blockchain a una persona che vive nel 1200. Tutti i vostri punti di riferimento nello spiegarla verrebbero meno perché nel 1200 non sono ancora esistenti.

Alcuni futuristi ritengono che la singolarità tecnologica verrà raggiunta all’incirca nel 2045, quando le macchine saranno così sofisticate che metteranno in atto una serie di cambiamenti così rapidi e così profondi da trasformare ogni aspetto della nostra società, dai nostri corpi ai nostri governi fino alle relazioni tra esseri umani e non.

Per molti altri studiosi non è possibile prevedere se e quando si verificherà questa singolarità tecnologica in quanto un evento simile dipende da tantissimi fattori, difficili da prevedere con certezza.

Leggi Impactscool Magazine

Sei interessato a questi temi?
All’interno del nostro Magazine raccogliamo notizie, interviste e approfondimenti, che condividiamo con la nostra Community e sui nostri canali social, per stimolare il dibattito e lo spirito critico e costruire insieme il migliore dei futuri possibi

Perchè si potrebbe verificare?

Quali sono quindi le tecnologie che potrebbero portare alla singolarità tecnologica?
Secondo molti si tratta dell’intelligenza artificiale, ma non solo. Autori come Vinge (il padre del termine singolarità tecnologica) e Ray Kurzweil (fondatore della Singularity University) pensano che l’AI ci condurrà alla singolarità per due motivi: il primo, la creazione di una nuova forma di vita intelligente cambierà completamente la nostra comprensione di noi stessi come esseri umani. Secondo, l’intelligenza artificiale ci aiuterà a sviluppare e migliorare nuove tecnologie emergenti in maniera molto più veloce rispetto a prima. Nell’immagine collettiva l’accelerazione dell’intelligenza artificiale è pari a quella della robotica, in modo da ottenere una presenza intelligente come aiuto agli esseri umani.

Un’altra tecnologia che potrebbe portarci velocemente alla singolarità tecnologica, secondo molti sono i nanobot, l’idea è quella che se siamo in grado di costruire macchine che modifichino la materia a livello atomico, possiamo controllare tutto del nostro pianeta nel modo più profondo possibile, se queste macchine potessero funzionare da sole, chi sa cosa accadrebbe al nostro pianeta così come lo conosciamo.
Un’altra tecnologia molto importante che ci potrebbe condurre a questa singolarità tecnologica è l’ingegneria genetica e altre scienze che consentiranno sempre di più di controllare ed editare il genoma umano. In questo modo non solo potremmo creare nuove forme di vita sempre diverse, ma potremmo modificare quelle esistenti rendendole più forti e quasi immortali, l’allungamento della vita umana è un punto chiave nelle teorie di molti “singolaristi” e trans-umanisti.

La singolarità viene solitamente descritta e immaginata come una trasformazione futura, ma può anche essere usata per descrivere trasformazioni passate, la rivoluzione industriale si potrebbe dire che rappresenta una singolarità.

La nostra Newsletter

Non perdere nemmeno una notizia e iscriviti alla nostra newsletter.
Ogni settimana news, approfondimenti e interviste!